Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gérard Depardieu critica il Festival del Film di Cannes

Keystone/EPA POOL/GUILLAUME HORCAJUELO

(sda-ats)

Il Festival di Cannes? "Non ha più nulla a che vedere con il cinema": parola dell'attore francese, Gérard Depardieu, in un'intervista pubblicata sul quotidiano Le Parisien, a una settimana dall'apertura della celebre rassegna cinematografica.

"Da quando Gilles Jacob (l'ex presidente del Festival, ndr.) non c'è più, non posso più andarci. Da quando alla guida del Festival ci sono Thierry Frémaux e Pierre Lescure, regnano le televisioni. Non voglio passare per un vecchio acidone, ma è vero che Cannes non ha più nulla a che vedere con il cinema".

Nell'intervista Depardieu tuona anche contro BFM TV e i>Télé, i due canali all new transalpini che vivono al ritmo delle notizie 24 ore su 24, spesso con toni concitati e un filo ansiogeni.

Per Depardieu, sono degli strumenti di "abbrutimento". "L'informazione è diventata sempre più odiosa. Ti fanno vedere solo quello che non va", conclude l'attore, nell'intervista rilasciata in occasione del lancio di "Marseille", "Marsiglia", la prima serie tv lanciata da Netflix in Europa, oggetto di critiche impietose da parte di molti giornali francesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS