Woody Allen e Amazon hanno concordato di mettere fine alla causa da 68 milioni di dollari che il regista aveva intentato alla società per aver interrotto il contratto per la produzione di quattro suoi film e la distribuzione di un film che aveva già concluso.

I termini dell'accordo non sono noti. Amazon aveva motivato la sua decisione con i commenti - giudicati offensivi - di Allen sul movimento #Metoo e le accuse, perlatro mai provate in tribunale, di aver molestato la figlia adottiva Dylan nel 1992.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.