Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

KEYSTONE/EPA

(sda-ats)

Un ritiro completo dei circa 30'000 soldati turchi presenti nel nord di Cipro è "impossibile", a meno che il ritiro non sia "reciproco".

Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, all'indomani della Conferenza internazionale sulla riunificazione dell'isola a Ginevra, a cui hanno partecipato i tre Paesi cosiddetti garanti, ovvero Turchia, Grecia e Regno Unito.

"Cipro del sud (la Repubblica di Cipro, l'unica riconosciuta dalla comunità internazionale, ndr) e la Grecia hanno ancora aspettative diverse" da noi "sulle questioni dei garanti e della sicurezza", ha aggiunto Erdogan, citato dall'agenzia statale Anadolu.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS