Navigation

Cisgiordania: media, Israele non annetterà valle Giordano

Stando ai media Israele frena sull'annessione della Valle del Giordano. KEYSTONE/EPA/ALAA BADARNEH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 giugno 2020 - 11:53
(Keystone-ATS)

Israele ha informato per vie traverse la leadership palestinese che in questa fase non intende procedere alla estensione della propria sovranità alla valle del Giordano.

Lo ha appreso da fonte palestinese la televisione israeliana Canale 12, ma la notizia per ora non ha altra conferma.

Secondo l'emittente il capo del Mossad Yossi Cohen, che nei giorni scorsi è stato ricevuto da re Abdallah, era latore di questo messaggio che è stato poi inoltrato dalla Giordania a Ramallah. Israele, secondo Canale 12, potrebbe invece annettere due zone fittamente popolate da israeliani vicine a Gerusalemme: il Gush Etzion (attorno a Betlemme) e Maaleh Adumim (ad ovest di Gerico).

Intanto, con un vistoso annuncio a pagamento su Haaretz, tre generali della riserva che hanno operato in Cisgiordania mettono oggi in guardia il governo Netanyahu-Gantz da qualsiasi annessione unilaterale. Si rischierebbe, a loro parere, di destabilizzare l'Autorità palestinese a vantaggio di estremisti islamici e di provocare violenze sul terreno. "Non diteci che non comprendiamo le questioni di sicurezza", affermano i generali Nitzan Allon, Avi Mizrahi e Gady Shamni.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.