Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MUTTENZ BL - Nuovi drastici tagli di impieghi alla Clariant. La società chimica basilese sopprimerà 500 posti, 400 dei quali in Svizzera. Lo ha reso noto il gruppo di Muttenz (BL) precisando che nel 2009 l'esercizio si è chiuso con una perdita netta di 194 milioni di franchi.
Clariant trasferisce la produzione di coloranti e altre specialità per il settore tessile da Muttenz in Asia e quella di componenti chimici per l'industria della carta a Prat, in Spagna. Inoltre, sarà in parte chiusa la produzione in Brasile a Resede e cesserà completamente quella nella sede indiana di Thane. I provvedimenti saranno realizzati tra il 2011 e il 2013, si legge nella nota.
Il CEO Hariolf Kottmann ha precisato oggi che la società occupa attualmente in Svizzera circa 1400 persone. Dopo il taglio annunciato oggi gli effettivi scenderanno a 1000.
Nel 2009 Clariant aveva già soppresso 3220 posti, di cui circa 200 in Svizzera. Alla fine dell'anno scorso il gruppo aveva in organico ancora oltre 17'500 persone, contro 20'100 del 2008. Il taglio aveva interessato in particolare i settori amministrazione e vendita. I relativi costi sono scesi nel 2009 da 1,64 a 1,47 miliardi di franchi.
La nuova decisione dell'impresa basilese è tra l'altro legata al cambiamento dei mercati. In questo campo la società è in ritardo rispetto ai concorrenti. Kottman ha spiegato che attualmente Clariant importa materie prime dalla Cina in Svizzera per produrre coloranti per l'industria tessile cinese. Ciò è contrario alla logica economica e danneggia seriamente la competitività di Clariant, ha affermato.
Il trasferimento e i tagli occupazionali sono necessari per garantire il futuro dell'impresa, è stato precisato. Il CEO ha lasciato capire che nei prossimi mesi potrebbero esserci altre chiusure e altri tagli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS