Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo basilese attivo nelle specialità chimiche Clariant ha realizzato nel primo semestre un utile netto di 109 milioni di franchi, contro 71 milioni nello stesso periodo del 2012, con le attività proseguite. Il giro d'affari è cresciuto dell'1% a 3,07 miliardi (+2% in valute locali), ha comunicato oggi la società. Il risultato operativo è aumentato del 6% a 230 milioni.

Nel solo secondo trimestre l'utile netto è ammontato a 71 milioni di franchi (a fronte di 55 milioni un anno prima) mentre le vendite sono salite pure dell'1% a 1,544 miliardi (+2% in valute locali). Il risultato operativo è progredito del 9% a 111 milioni.

Includendo le attività di cinque unità destinate alla vendita, l'utile netto semestrale è pari a 129 milioni. Nel frattempo tre comparti hanno trovato un acquirente.

La performance è superiore alle attese degli analisti. Il titolo della società basilese alla Borsa svizzera alle 11.10 registrava un incremento dello 0,99%. Per l'insieme dell'esercizio corrente, Clariant prevede che la crescita delle vendite e della redditività proseguiranno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS