Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Utile netto in calo per Clariant nel 2014, che si è attestato a 235 milioni di franchi contro i 323 milioni dell'anno precedente. Lo ha comunicato oggi il produttore basilese di specialità chimiche, precisando che il risultato del 2013 aveva beneficiato di effetti fiscali positivi unici legati alle vendite di attività. L'utile operativo (EBIT) delle attività proseguite è progredito del 12% a 525 milioni di franchi (+22% in moneta locale) per vendite in aumento dell'1% (+5%) a 6,12 miliardi di franchi.

Agli azionisti sarà offerto un dividendo di 40 centesimi per azione rispetto ai 36 centesimi del 2013. Per l'insieme dell'anno il gruppo conta su una crescita dl giro d'affari tra l'1 e il 5% in moneta locale.

Tenuto conto dei cambiamenti intervenuti a livello di cambi e dell'ambiente economico volatile, Clariant avverte che potrebbe non raggiungere quest'anno l'obiettivo a medio termine di margine operativo lordo (EBITDA) tra il 16 e il 19% dopo il 14,2% per il 2014. Conferma tuttavia gli obiettivi a più lungo termine.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS