Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cleveland precipita ancora una volta nell'orrore. Dopo la scoperta a maggio delle tre giovani donne tenute segregate e ridotte in schiavitù per circa dieci anni, la città dell'Ohio deve ora fare i conti con un nuovo serial killer: la polizia ha scoperto tre cadaveri imballati in grandi sacchi della spazzatura, e tutto fa pensare che l'assassino sia un emulo di un altro feroce serial killer che nel 2011 è stato condannato a morte per aver fatto a pezzi, sempre a Cleveland, almeno 11 donne.

Il primo corpo, di una donna, è stato trovato in un garage venerdì dalla polizia, che era stata allertata dagli abitanti della zona a causa di un forte, nauseante odore che aleggiava sull'isolato. Lo stesso giorno, al termine di un breve assedio, è stato arrestato un uomo pregiudicato per reati sessuali.

È stato identificato come Michael Madison, di 34 anni. Al momento non sono state formulate contro di lui incriminazioni, ma sembra che abbia lasciato intendere che potevano esserci altre vittime e il giorno dopo, a breve distanza dal garage, la polizia ha trovato altri due corpi, uno nel giardino e uno all'interno di una casa disabitata.

Secondo quanto ha reso noto la polizia, tutte e tre le vittime sono state trovate rannicchiate in posizione fetale e in avanzato stato di decomposizione tale che, al momento, non è stato possibile stabilire con certezza il sesso di due di esse.

Nel corso degli interrogatori è emerso che Madison potrebbe essersi ispirato alla terribile vicenda di Anthony Sowell, un ex marine noto come 'il mostro di Cleveland' o anche 'lo strangolatorè, perché nella sua casa nell'ottobre 2009 furono rinvenuti i cadaveri di undici donne tra i 25 e i 52 anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS