Navigation

Clima: Cop25, rinvio nodo centrale mercato carbonio

Trapela delusione dalla Cop25. KEYSTONE/EPA EFE/ZIPI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 dicembre 2019 - 12:14
(Keystone-ATS)

Delusione di molti Paesi alla Cop25, la Conferenza ONU sui cambiamenti climatici, perchè non si è riusciti a raggiungere un accordo sull'articolo 6 dell'Accordo di Parigi sulla regolazione globale del mercato del carbonio, il nodo più difficile da sciogliere.

A Madrid è in corso da due ore la plenaria dei 196 Paesi più l'Ue per il via libera al documento finale e alcuni delegati stanno ora intervenendo esprimendo la forte delusione su questo punto dell'Agenda dei lavori. Se ne dovrebbe riparlare a Bonn nel giugno 2020.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.