Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Storico incontro a Washington tra Hillary Clinton e Aung San Suu Kyi. La leader dell'opposizione birmana è stata ricevuta a Washington dal segretario di Stato americano che si è detta "entusiasta" per la visita. Per Aung San Suu Kyi si tratta del primo viaggio negli Stati Uniti dal 1990.

"Non siamo ancora alla fine delle nostre lotte, ma ci stiamo arrivando": così Aung San Suu Kyi sulla situazione Birmania, al termine del suo incontro con la Clinton.

Il processo di riforme in Birmania deve continuare, ci sono ancora molte cose da fare", ha affermato da parte sua la segretaria di Stato americana. Clinton ha quindi ricordato come in Birmania "ci sono ancora molti prigionieri politici in carcere".

La leader dell'opposizione birmana è arrivata ieri negli Stati Uniti dove resterà per tre settimane. Si era incontrata per la prima volta con Hillary Clinton nello scorso dicembre, nel corso della storica visita del segretario di Stato americano in Birmania. Era la prima volta in 50 anni che un segretario di Stato Usa visitava quel Paese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS