Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il club dei milionari si è parecchio allargato l'anno scorso nel mondo, Svizzera compresa, grazie alla ripresa economica e al buon andamento delle borse: i nuovi membri sono 920'000, per un numero complessivo record di 14,6 milioni.

Da primato è anche il livello dei patrimoni totali, che hanno raggiunto 56'400 miliardi di dollari, il 7% in più del 2013.

I dati sono contenuti nel periodico studio di Capgemini e Royal Bank of Canada (RBC), presentato oggi fra l'altro anche a Zurigo. Per i ricchi la crisi è finita da un pezzo: il denaro accumulato è ormai del 39% superiore a quello del 2007.

Anche la Svizzera conta sempre più milionari: 13'300 in più nello spazio di un anno, per arrivare a quota 343'100. Chi possiede una bella casetta, magari senza ipoteca, non deve però pensare di essere stato incluso in questo circolo esclusivo: per farne parte, stando ai criteri scelti dagli estensori dello studio, bisogna possedere un miliardo di dollari ma esclusi gli immobili in cui si vive, opere d'arte e auto di lusso.

La Confederazione è il settimo paese al mondo per numero di milionari. Al primo posto figurano gli Stati Uniti (4,35 milioni di persone), seguiti da Giappone (2,42) e Germania (1,14). La regione più popolata di "Paperoni" è comunque l'Asia, che presenta una crescita dell'11%. Anche nei paesi in crisi vi sono più ricchi: è il caso della Francia (+5%), dell'Italia (+8%) o della Spagna (+10%). In controtendenza è invece l'America Latina (-2%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS