Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Alla fine i deputati non hanno resistito alla tentazione di seguire la prima partita della nazionale elvetica di calcio. Dopo aver respinto stamane, con 135 voti contro 30 e 14 astenuti, una mozione d'ordine di Roland Borer (UDC/SO) che chiedeva di sospendere la seduta nel pomeriggio per permettere ai consiglieri nazionali di vedere l'incontro tra Svizzera e Spagna, la prima cittadina Pascale Bruderer (PS/AG) ha dovuto "capitolare" ed interrompere i dibattiti.
La presidente del Consiglio nazionale ha preso la decisione dopo che la "Nati" ha aperto le marcature con Gelson Fernandez. Mentre la Camera del popolo si apprestava a passare al voto sull'assicurazione malattia, la rete del centrocampista vallesano ha infatti completamente carpito l'attenzione dei parlamentari. La Bruderer non ha potuto esimersi dal permettere all'assemblea di guardare gli ultimi 15 minuti della partita, con gli assalti finali della squadra iberica.
Dopo il fischio finale, a nome della Camera del popolo, la prima cittadina ha espresso i complimenti alla compagine elvetica, suscitando gli applausi e gli "evviva" dei deputati. Molti di loro hanno sventolato sciarpe e mostrato magliette rossocrociate.
Già al calcio d'inizio, una trentina di parlamentari si erano assiepati davanti agli schermi che ritrasmettevano la partita nella sala dei "passi perduti". La raccomandazione di Pascale Bruderer, secondo cui in caso di pausa molti oggetti di questa sessione estiva avrebbero dovuto essere rinviati a un'altra sessione, non ha quindi potuto nulla contro la tentazione di seguire l'impresa dei rossocrociati ai Mondiali in Sudafrica.

SDA-ATS