Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avanza a grandi passi il progetto di partecipazione elvetica all'Esposizione universale 2015 di Milano. Il Consiglio nazionale ha approvato oggi - con 178 voti a 0 e 4 astenuti - il credito di 23,1 milioni di franchi proposto dal Consiglio federale.

Il padiglione svizzero, intitolato "Confooderatio Helvetica", metterà l'accento sull'alimentazione e sul consumo. "Sarà composto di torri in legno alte fino a 12 metri riempite di cibo tipicamente svizzero, ha ricordato a nome della commissione della scienza, dell'educazione e della cultura Josiane Aubert (PS/VD). I visitatori potranno servirsi, ma saranno resi attenti sul fatto che gli alimenti si esauriscono a poco a poco.

Dei 23,1 milioni previsti dal budget, 15 saranno a carico della Confederazione. I restanti 8 dovranno essere finanziati con risorse provenienti dall'economia privata, dai cantoni e dalle città. Ticino, Grigioni, Vallese e Uri e le città di Basilea, Ginevra e Zurigo hanno già assicurato la loro presenza. Anche alcune imprese private si sono dette interessate a partecipare.

Il dossier passa al Consiglio degli Stati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS