Tutte le notizie in breve

La nuova legge sui giochi in denaro arriva al Nazionale

KEYSTONE/FR120665 AP/HEATHER AINSWORTH

(sda-ats)

È iniziato alla Camera del popolo il dibattito sulla nuova legge sui giochi in denaro che continuerà anche nel pomeriggio. Al centro delle discussioni i siti online stranieri non autorizzati che potrebbero essere bloccati in Svizzera.

La nuova legislazione attua l'articolo costituzionale adottato da popolo e Cantoni l'11 marzo 2012. Per la prima volta tutte le norme sul tema sono inserite in una sola legge. Il testo è stato approvato dal Consiglio degli Stati nella sessione estiva 2016.

Governo e Camera dei cantoni intendono bloccare i siti internet illegali che mettono a disposizione giochi online per meglio proteggere i giocatori e favorire i gestori di giochi legali basati in Svizzera. Dal canto suo, la Commissione degli affari giuridici del Nazionale (CAG-N) si è espressa - seppur con una debolissima maggioranza, per 13 a 12 - contro un blocco generalizzato degli accessi a pagine internet illegali.

La CAG -N ritiene che la Commissione federale delle case da gioco possa emettere avvertimenti nei confronti di chi organizza giochi in denaro online non autorizzati e, se fosse il caso, avviare procedimenti penali.

Anche la tassazione delle vincite sarà dibattuta. La commissione preparatoria ha appoggiato l'idea di esentare fiscalmente tutte le vincite derivanti da lotterie e scommesse e, con 14 voti contro 10 - ha respinto la proposta della Camera dei Cantoni di tassare solo quelle superiori a un milione di franchi. Un'altra minoranza vuole tassare tutte le vincite derivanti dalle case da gioco a partire da 10'000 franchi.

La legge prevede di rafforzare la lotta contro la dipendenza dal gioco e altre misure sono previste per contrastare le truffe e il riciclaggio di denaro.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve