Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In futuro, il numero di segretari di Stato dovrebbe aumentare per sgravare i sette consiglieri federali. Come gli Stati, con 107 voti contro 65, anche il Nazionale ha accolto oggi questa proposta. La Camera del popolo ha invece respinto l'idea di fare di queste persone gli interlocutori del Parlamento. Il dossier ritorna quindi alla Camera dei cantoni.

Da quattro a sei nuovi segretari di Stato si aggiungerebbero ai quattro attuali (affari esteri, questioni finanziarie internazionali, economia, educazione e ricerca). Un primo progetto volto a portare a dieci il loro numero era stato bocciato dal popolo nel 1996.

La nuova versione, presentata due anni fa dal Consiglio federale, è più modesta. Non contempla più l'idea di un governo a due livelli, con un Consiglio federale affiancato da ministri per un totale di 15-20 persone. Quest'opzione era stata infatti respinta dal Parlamento nel 2004.

Opposizione di destra

Il Consiglio nazionale voleva in primo tempo rinviare a più tardi questo aspetto della riforma. Tuttavia, gli Stati non ne hanno voluto sapere, temendo il naufragio dell'insieme delle misure proposte. Alla fine, anche la Camera del popolo si è allineata a quella dei cantoni, nonostante l'opposizione di UDC e Verdi liberali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS