Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Spesso chi è afflitto da una lieve influenza si reca dal medico solo per ottenere un certificato da consegnare al datore di lavoro. Il Consiglio nazionale vuole ora capire quanti costi vengono generati da questo comportamento.

La Camera del popolo ha accolto oggi - con 109 voti contro 64 e 6 astenuti - un postulato sul tema di Ruth Humbel (PPD/AG). Il Consiglio federale è incaricato di studiare quali soluzioni siano possibili per sgravare l'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie da questi costi.

Nelle sue motivazioni, la Humbel ha sottolineato che non è compito dell'assicurazione malattie risolvere problemi di fiducia tra datori di lavoro e salariati. La regolamentazione e il finanziamento di questo aspetto dei rapporti di lavoro competono alle parti sociali e non possono continuare ad essere delegati agli assicuratori, ha aggiunto.

Il Consiglio federale si era opposto al postulato. "Chi paga allora?", ha chiesto il ministro dell'interno Alain Berset. Non è opportuno assoggettare il datore di lavoro all'obbligo di pagare un certificato medico. "Non esistono alternative valide", ha concluso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS