Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Prima di decidere se riesaminare le relazioni con Tel Aviv, il Consiglio federale vuole aspettare le conclusioni del rapporto d'inchiesta sul blitz israeliano contro la flottiglia di navi di attivisti palestinesi. Lo ha affermato oggi al Consiglio nazionale il ministro della difesa Ueli Maurer durante l'"ora delle domande".
Il consigliere federale ha ribadito la posizione ufficiale della Confederazione: la Svizzera deplora quanto accaduto e chiede l'apertura di un'inchiesta internazionale. Nel frattempo il governo continuerà ad avere rapporti "normali" con Israele, ha aggiunto Maurer.
Quanto alla possibile visita dello stesso Maurer in autunno in Israele, l'interessato ha affermato di aver ricevuto un invito. Il consigliere federale ha però ribadito che è tradizione umanitaria della Svizzera avere discussioni con le parti in conflitto, anche quando queste hanno opinioni diverse rispetto a quelle elvetiche.

SDA-ATS