Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I crediti concessi alla promozione economica per il periodo 2016-2019 ammonteranno a 388,1 milioni di franchi.

Il settore della cyber amministrazione, concepito per agevolare i contatti tra le piccole e media imprese e le autorità mediante uno sportello elettronico unico, ha ottenuto i crediti proposti dal Consiglio federale di 17,7 milioni.

La proposta della conferenza di conciliazione è stata accolta oggi dal Consiglio nazionale per 141 voti a 29 e tacitamente agli Stati. La Camera del popolo voleva tagliare questa voce di spesa portandola a 12,4 milioni, ma la Camera dei cantoni si è sempre opposta: alla fine l'hanno spuntata i "senatori".

Il Nazionale si era già allineato agli Stati per quanto riguarda il sostegno al turismo, concedendo infine a questo settore 230 milioni di franchi, invece di 220,5 milioni.

L'importo destinato alle esportazioni, in particolare verso nuovi mercati, è stato fissato a 94 milioni, al posto degli 89,6 proposti dal Governo.

Il credito quadriennale per la promozione dell'innovazione, della collaborazione e dello sviluppo delle conoscenze (Innotour) è stato aumentato di 30 milioni. Inoltre, 16,4 milioni saranno spesi per l'insediamento di imprese in Svizzera.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS