Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il comitato dell'iniziativa "Sì alla medicina di famiglia" (nel frattempo ritirata), spalleggiato dalla maggior parte delle associazioni professionali di pronto soccorso, si è espresso oggi a favore del decreto federale concernente le cure mediche di base, in votazione il prossimo 18 maggio, che ha assorbito buona parte delle richieste contenute nell'iniziativa.

"Di fronte alla sfide che si profilano, soltanto cure di base fondate su di un articolo costituzionale saranno in grado di assicurare nel tempo i bisogni della popolazione", ha dichiarato oggi a Berna davanti ai media il dottor Peter Tschudi, presidente del comitato d'iniziativa, ritirata dai medici di famiglia lo scorso settembre. In caso di accettazione popolare il decreto, che rappresenta un controprogetto del parlamento all'iniziativa e risponde in pieno alla rivendicazioni, imporrà alla Confederazione e ai Cantoni di rafforzare le cure mediche di base e di promuovere la medicina di famiglia.

SDA-ATS