Navigation

Colloqui alla Casa von Wattenwyl su situazione economica

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 settembre 2011 - 17:59
(Keystone-ATS)

I consueti colloqui alla Casa von Wattenwyl tra i vertici dei partiti di governo (UDC, PPD, PLR, PSS e PBD) e una delegazione del Consiglio federale hanno consentito al ministro dell'economia Johann Schneider-Ammann di informare sull'attuale situazione economica e sulle proposte del governo volte a rafforzare l'economia in seguito all'elevato corso del franco. L'incontro era anche incentrato sul programma di legislatura 2011-2015.

Secondo una nota odierna della Cancelleria federale, i partiti ritengono che le principali sfide della prossima legislatura saranno segnatamente la competitività della Svizzera, il futuro delle opere sociali, le infrastrutture per i trasporti, le relazioni con l'UE e la politica energetica. I risultati della discussione con i partiti di governo saranno presi in considerazione nell'ambito dell'elaborazione del messaggio sul programma di legislatura.

Già dal novembre 2010, il Consiglio federale ha condotto diversi colloqui riguardanti le sfide politiche che la Svizzera sarà chiamata ad affrontare nei prossimi anni. I risultati di questi colloqui e il rapporto "Prospettive 2025" sono stati tenuti in considerazione all'atto dell'elaborazione dell'orientamento strategico del programma di legislatura 2011-2015.

Per quanto riguarda il programma di sostegno all'economia - il parlamento lo esaminerà il 14 settembre - si è constatato che il corso del cambio rimane volatile e la situazione macroeconomica risulta di conseguenza instabile. Il pacchetto di misure 2011 adottato dal Consiglio federale mercoledì (sostegno per 870 milioni di franchi, di cui 500 per l'assicurazione contro la disoccupazione) apporterà a breve termine un notevole sollievo in singoli settori dell'economia.

Dai colloqui è anche emerso che, alla luce dell'attuale situazione economica, sono previsti per il 2012 e gli anni successivi perdite di posti di lavoro, licenziamenti e la delocalizzazione di imprese. I partiti di governo hanno formulato il loro parere dettagliato in merito alle singole misure e hanno espressamente dichiarato di sostenere le misure adottate dalla Banca nazionale.

L'incontro alla Casa von Wattenwyl si è svolto sotto la direzione della presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey, affiancata dal consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann e dalla cancelliera della Confederazione Corina Casanova.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?