Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non ci sarà la Consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf - che lascerà la carica a fine anno - all'ultimo colloquio di quest'anno alla casa von Wattenwyl tra i presidenti dei partiti di governo e una delegazione del Consiglio federale previsto venerdì 13 novembre.

Lo si evince da una nota odierna della Cancelleria federale, da cui risulta che il governo sarà rappresentato dalla presidente della Confederazione, Simonetta Sommaruga, accompagnata dai ministri Johann Schneider-Ammann e Doris Leuthard.

L'agenda dei colloqui prevede una discussione sulla situazione attuale dei profughi in Europa e in Svizzera. Nel menù anche temi legati all'apprezzamento del franco.

Il Consiglio federale informerà inoltre sullo stato di attuazione delle nuove disposizioni sull'immigrazione e sul dossier europeo, precisa la nota.

Il messaggio alle Camere federali sull'applicazione del nuovo articolo costituzionale sull'immigrazione dovrebbe essere pronto per la fine di quest'anno. Le nuove disposizioni dovrebbero entrare in vigore nel febbraio 2017, ossia tre anni dopo il sì alle urne all'iniziativa UDC contro l'immigrazione di massa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS