Navigation

Colombia: aereo colpito da fulmine si spezza in tre, un morto

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 agosto 2010 - 17:27
(Keystone-ATS)

BOGOTÀ - Un Boeing 737 della compagnia aerea colombiana Aires si è spezzato il tre parti all'atterraggio nell'aeroporto dell'isola San Andres, dopo essere stato colpito da un fulmine nelle ultime fasi di volo: una passaggera è morta e altre 34 persone suono rimaste ferite. Al momento dell'incidente l'aereo aveva a bordo 121 passeggeri e dieci membri dell'equipaggio.
L'aereo era giunto sull'isola caraibica proveniente da Bogotà in piena notte quando imperversava sulla zona un violento temporale. Il comandante Wilson Gutierrez ha confermato che mancavano circa 80 metri alla pista di atterraggio quando l'aereo è stato colpito da fortissimo fulmine. L'impatto col suolo è stato violentissimo e il Boeing si è spezzato in tre parti, che si sono fermate ognuna orientata in una direzione diversa.
La rapida reazione dei vigili del fuoco ha impedito che i tre pezzi del velivolo prendessero fuoco. I membri dell'equipaggio intanto hanno evacuato tutti i passeggeri in breve tempo. Solo una donna, identificata come la colombiana Amar Fernandez, è morta vittima di un'infarto originato dal grande spavento.
Tassisti che erano in sosta all'aeroporto si sono prodigati per portare i feriti all'ospedale. Tutti ora sono fuori pericolo. L'aeroporto, il Gustavo Rojas Pinilla, è chiuso al traffico aereo.
"Ci dispiace profondamente che si sia verificato questo incidente - ha detto il governatore di San Andres, Pedro Gallardo Forbes - Però allo stesso tempo diciamo grazie a Dio perchè le conseguenze avrebbero potuto essere molto peggiori".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.