Navigation

Colombia: attentato Farc nel sud, 4 morti e 16 feriti

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 dicembre 2010 - 07:11
(Keystone-ATS)

BOGOTÀ - Tre poliziotti ed un civile sono rimasti uccisi ieri pomeriggio nel sud della Colombia per l'esplosione di un'autobomba attribuita alla guerriglia delle Farc; 16 i feriti. Lo rendono noto fonti ufficiali.
L'esplosivo era stato piazzato in un mezzo del trasporto pubblico. La deflagrazione è avvenuta alle 16:45 di ieri ora locale (le 22:45 di ieri in Svizzera), mentre il veicolo era fermo davanti ad un posto di polizia di Vegalarga, nel dipartimento di Huila.
"Tre delle vittime sono agenti, l'altra è un civile: il conducente del mezzo. L'esplosione ha fatto anche 16 feriti, otto dei quali sono poliziotti", hanno precisato fonti di polizia.
Sabato scorso altre sei persone, tra le quali un poliziotto, erano morte sempre nel sud della Colombia per un attacco attribuito anche stavolta alle Farc. Gli scontri tra esercito, polizia e guerriglia hanno causato ad oggi oltre 785 morti (escluse le vittime civili), secondo un bilancio del ministero della Difesa colombiano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?