Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Commissione della concorrenza (COMCO) ha avviato un'indagine per verificare se fra diverse banche, tra le quali la svizzere UBS e Julis Bäer, ci siano stati degli accordi illeciti nel commercio di metalli preziosi.

L'inchiesta riguarda anche banche estere come Deutsche Bank, HSBC, Barclays, Morgan Stanley e Mitsu, precisa una nota della COMCO.

La COMCO dispone di indizi che tra le banche citate si siano conclusi degli accordi illeciti in materia di concorrenza nel commercio di metalli preziosi. In particolare si sospetta che si sia giunti alla coordinazione di prezzi, specialmente i cosiddetti “Spreads” (la differenza tra il prezzo “Bid” e quello “Offer”).

I metalli preziosi sono oro, argento, platino e palladio.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS