Navigation

COMCO estende inchiesta su concessionari Volkswagen in Ticino

Secondo la COMCO i nuovi indizi portano a credere che anche altri concessionari sarebbero coinvolti nelle presunte pratiche anticoncorrenziali. Keystone/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 dicembre 2019 - 09:09
(Keystone-ATS)

La Commissione della concorrenza (COMCO) ha annunciato oggi di aver esteso l'inchiesta "Concessionari Volkswagen" a nuove fattispecie e ad altri concessionari delle marche del gruppo Volkswagen attivi in Ticino. Alcune delle imprese implicate sono state perquisite.

Nel giugno 2018 la COMCO aveva aperto un'inchiesta nei confronti di alcuni distributori autorizzati delle marche del gruppo Volkswagen in Ticino per sospetti accordi illeciti nell'ambito di commesse pubbliche per la fornitura di autoveicoli e veicoli commerciali indette nel Cantone negli anni 2012 e successivi. Lo stesso giorno erano state effettuate delle perquisizioni.

Nel corso dell'inchiesta sono emersi indizi secondo i quali i presunti accordi in relazione alle commesse pubbliche comprenderebbero il periodo tra il 2006 e il 2018. Inoltre, indica la COMCO in un comunicato odierno, le imprese implicate si sarebbero accordate sulle condizioni di vendita per i veicoli delle marche del gruppo Volkswagen, così come sulla ripartizione territoriale, non solo nell'ambito di commesse pubbliche, ma anche nell'ambito di vendite ai privati.

I nuovi indizi portano a credere che anche altri concessionari sarebbero coinvolti nelle presunte pratiche anticoncorrenziali. Pertanto il 9 dicembre scorso l'inchiesta è stata estesa e nuove perquisizioni sono state effettuate presso alcune delle imprese implicate.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.