Navigation

Commercio estero stabile nel primo trimestre

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 aprile 2012 - 08:23
(Keystone-ATS)

Il commercio estero della Svizzera è risultato piuttosto stabile nel primo trimestre dell'anno. Le esportazioni sono aumentate dello 0,9%, mentre le importazioni si sono contratte dell'0,6% rispetto ad un anno prima. Il periodo in rassegna si chiude con un'eccedenza di 5,85 miliardi di franchi, a fronte dei 5,14 miliardi del primo trimestre del 2011, riferisce l'Amministrazione federale delle dogane.

Solo tre dei dieci maggiori settori d'esportazione hanno visto crescere gli affari. L'industria orologiera ha segnato addirittura un +17%. All'opposto l'industria grafica e della carta ha registrato -18%. La dinamica dell'export viene essenzialmente dal continente americano.

L'import energetico è cresciuto del 17%, mentre quello di materie prime e semilavorate è sceso del 9%. Fatta eccezione dell'energia, sono diminuiti tutti i prezzi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?