Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Commissione federale dell'AVS/AI raccomanda al Consiglio federale di non aumentare le rendite dell'Assicurazione vecchiaia e superstiti e dell'Assicurazione invalidità nel 2017.

Il rincaro negativo e la debole progressione dei salari non giustificano un aumento delle rendite, si legge in una nota odierna.

La Commissione AVS/AI ha così seguito la decisione presa all'unanimità dalla sua sottocommissione Questioni matematiche e finanziarie. Il Consiglio federale dovrebbe mantenere le rendite a livello attuale, visto che solitamente si attiene alle raccomandazioni della Commissione.

La decisione odierna si basa sull'evoluzione dell'indice misto, vale a dire la media aritmetica tra l'indice dei prezzi e quello dei salari. Attualmente l'andamento negativo dell'indice dei prezzi al consumo e il debole incremento dell'indice dei salari determinano un indice misto che non consente di aumentare le rendite AVS e AI, precisa la nota.

Il Consiglio federale verifica almeno ogni due anni se sia necessario adeguare le rendite alla crescita dei prezzi e dei salari. L'ultimo aumento risale al primo gennaio 2015. La rendita minima completa ammonta a 1'175 franchi al mese, quella massima a 2'350 franchi. Il governo deciderà prossimamente se adattare le rendite dall'inizio del 2017.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS