Navigation

Commissione CN: premi malattia più bassi per giovani adulti

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 ottobre 2014 - 16:06
(Keystone-ATS)

I ragazzi fino a 20 anni di età dovrebbero pagare i premi della Cassa malattia previsti per i bambini, mentre i giovani fino a 25 anni dovrebbero godere di tariffe inferiori a quelle degli adulti. È l'opinione della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale (CSSS-N), che con 18 voti contro 4 ha quindi espresso il proprio sostegno a un'iniziativa parlamentare presentata da Stéphane Rossini (PS/VS).

Il socialista chiede una revisione delle categorie di età utilizzate per fissare i premi degli assicuratori malattia, per correggere "un'evoluzione socialmente preoccupante". Negli ultimi anni lo scarto tra i giovani di 18-25 anni e gli adulti di 26 è andato assottigliandosi: spesso la differenza è di pochi franchi.

I bambini per contro pagano molto meno e il superamento della soglia dei 18 anni può comportare un aumento del premio fino a 10 volte quello pagato in precedenza, e questo malgrado oggigiorno quasi tutti i giovani sotto i 20 anni stiano ancora seguendo una formazione.

La maggioranza della commissione vuole adattare la compensazione dei rischi fra le casse malattia, in modo che queste ultime possano concedere ai giovani adulti (19-25 anni) un maggiore sconto sui premi. Qualora l'omologa Commissione del Consiglio degli Stati accogliesse la proposta, la CSSS-N potrebbe elaborare un progetto in questo senso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?