Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'idea d'introdurre un tasso IVA unico del 6,5%, sopprimendo la maggior parte delle eccezioni, non decolla. Con 12 voti contro 10 e 2 astenuti, la Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio nazionale propone al plenum di rinviare il progetto al Consiglio federale. Al suo posto chiede un modello che fissi due tassi differenti e eccezioni.
La maggioranza auspica che l'alimentazione, la ristorazione e il settore alberghiero dispongano di un tasso ridotto. Vuole pure esonerare la sanità, la formazione, la cultura, le manifestazioni sportive e gli istituti di beneficenza.
Una minoranza della commissione si oppone a questo rinvio, ritenendo che le modifiche auspicate modifichino la natura del progetto. Visto il programma carico della sessione autunnale, questo oggetto sarà affrontato dalla Camera del popolo probabilmente solo in quella invernale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS