Navigation

Commissione CN vuole "tribunali rapidi" per tifosi violenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 febbraio 2012 - 18:23
(Keystone-ATS)

La Commissione della politica di sicurezza (CPS) del Consiglio nazionale chiede misure contro la violenza negli stadi. Le ferrovie dovrebbero poter rifiutare di trasportare hooligan. Questi ultimi dovrebbero inoltre essere giudicati da "tribunali rapidi".

Le disposizioni attuali non permettono di escludere dal trasporto una persona con biglietto valido. Secondo la Commissione, in futuro ciò dovrebbe invece essere possibile per motivi di ordine pubblico e sicurezza. La CPS spiega che per le FFS risultano costi supplementari di oltre 3 milioni di franchi all'anno. Per questo ha approvato una modifica delle regole di trasporto con 22 voti a zero e due astensioni, hanno comunicato i servizi del Parlamento.

Con 15 voti contro sei e due astensioni, la Commissione si è inoltre espressa a favore dei cosiddetti tribunali rapidi. Il Consiglio federale va incaricato di prendere le misure necessarie perché i cantoni introducano simili corti. È infatti importante che il tempo che intercorre tra gli attivi violenti e la condanna sia il più breve possibile, ritiene la CPS.

Prima di prendere le decisioni la Commissione ha ascoltato rappresentanti di Confederazione, cantoni, comuni, associazioni e aziende di trasporto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?