Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per il 2014, la Commissione federale della previdenza professionale (Commissione LPP) raccomanda al Consiglio federale di aumentare il tasso d’interesse minimo dall’attuale 1,5 all’1,75%. Le proposte dei membri della Commissione andavano dall’1,25 al 2,25% richiesto dai sindacati, indica una nota odierna.

"La decisione è stata adottata per 9 voti a 8", ha detto all'ats l'ex consigliere nazionale Claude Frey (PLR/NE), alla testa della commissione LPP. Il Consiglio federale, che si pronuncerà in autunno, finora ha sempre seguito le raccomandazioni di questa istanza.

"Se ci fossimo attenuti alle formule matematiche, il tasso sarebbe rimasto fermo all'1,5% per il terzo anno consecutivo", ha precisato Frey. Tuttavia, visto il complessivo miglioramento della situazione sui mercati finanziari, i membri della commissione si sono espressi di misura a favore di un suo aumento.

Il tasso minimo riguarda l'interesse che deve essere corrisposto sull’avere di vecchiaia nel regime obbligatorio della previdenza professionale. Per il resto, gli istituti di previdenza sono liberi di concedere una copertura o meno, e di fissare il tasso di remunerazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS