Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Anche la commissione dell'ambiente del Consiglio degli Stati, dopo quella del Nazionale, va in aiuto dei pescatori professionisti: raccomanda infatti di adottare una mozione intesa a proteggerli meglio dai danni provocati da uccelli predatori di pesci come il cormorano.
In questo senso, la commissione ha accolto le rivendicazioni della Federazione svizzera di pesca. La mozione mira ad abbreviare il periodo di protezione del cormorano e fare in modo che le popolazioni di questi predatori siano regolate nelle aree protette.
La commissione ha invece espresso riserve sulla proposta, accolta per contro dal Nazionale, di risarcire i pescatori professionisti per i danni causati al loro materiale dai cormorani provenienti da zone protette. Tali costi dovrebbero essere compensati in seno al Dipartimento federale dell'ambiente (DATEC).
Il cormorano, che una volta era un ospite solo stagionale, ha iniziato a nidificare nel 2001 sul lago di Neuchâtel. Durante l'estate 2007, sono state censite 350 coppie in sette colonie sparse in Svizzera. Si tratta di uccelli che disturbano l'attività dei pescatori professionisti, rubando i pesci e danneggiando gravemente le reti. Stando alle stime dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), solo sul lago di Neuchâtel l'ammontare dei danni annui sarebbe di circa 200'000 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS