Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Swatch Group utilizzerà come vetrina pubblicitaria il nuovo complesso alberghiero, che verrà aperto dalla metà del 2017, sul Bürgenstock (NW), montagna che domina il Lago dei Quattro Cantoni.

Il numero uno mondiale dell'orologeria e i promotori del sito hanno firmato un accordo di cooperazione a lungo termine.

Sul Bügenstock verranno creati tre alberghi (per un totale di 400 camere e 800 letti), una sala congressi, un centro commerciale, nonché un centro benessere. Swatch intende aprire nel gigantesco complesso turistico cinque negozi di orologi e gioielli che presenteranno i suoi 18 marchi. La superficie totale di queste boutique sarà di 670 metri quadrati, hanno indicato oggi i due partner.

Trentasette vetrine all'interno del complesso esporranno anche i prodotti del gruppo orologiero nonché opere d'arte create da ospiti del centro per artisti Swatch di Shanghai.

La collaborazione concerne pure l'Hôtel Royal Savoy di Losanna, dove Swatch Group disporrà di 26 vetrine per promuovere i suoi marchi. Come il sito sul Bürgenstock, anche l'albergo di lusso losannese è di proprietà della società del Qatar, ma con sede a Zugo, "Katara Hospitality Switzerland". I dettagli finanziari dell'accordo non sono stati rivelati.

L'investimento del gigantesco complesso ammonta invece a 500 milioni di franchi e prevede il rinnovo della struttura già esistente. Quest'ultima risale al 1872 e nel corso della sua storia ha avuto ospiti illustri: Audrey Hepburn vi sposò Mel Ferrer, Sophia Loren vi trascorse le vacanze assieme a Carlo Ponti, e tra gli altri si annoverano anche Charlie Chaplin, Konrad Adenauer e Jimmy Carter. Prima della chiusura, nel 2006, offriva già al pubblico un albergo a cinque stelle, quattro ristoranti, terrazze panoramiche, un centro di benessere e un golf club.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS