Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avevano acquistato diamanti e altri preziosi per un valore di circa 50'000 franchi da alcuni commercianti svizzeri, pagandoli con banconote false. Un francese di 29 anni e due serbi 40 e 36 anni sono stati arrestati in Lombardia con l'accusa di truffa aggravata.

L'auto dei tre uomini è stata fermata da una pattuglia della polizia italiana sull'autostrada A9 vicino alla barriera di Como Sud e nel corso del controllo sono stati trovati 45 diamanti confezionati, un paio di orecchini e un bracciale, riferisce l'agenzia stampa Adnkronos, senza precisare dove sia avvenuto l'acquisto di preziosi e senza indicare fonti.

I tre - precisa l'agenzia - avevano pagato i commercianti svizzeri con mazzette di banconote di franchi svizzeri falsi, con la dicitura 'fac simile' nascosta. I tre sono stati arrestati con l'accusa di truffa aggravata e portati nel carcere di Como.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS