Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Good News e Ticketcorner si difendono dalle accuse di aver favorito il mercato nero durante la prevendita ufficiale dei biglietti per il concerto degli AC/DC in programma l'8 giugno allo Stade de Suisse di Berna. Attraverso i loro legali, chiedono pertanto alla Fondazione per la protezione dei consumatori (SKS) di togliere dal suo sito internet l'affermazione secondo cui "i ticket vengono ceduti al di fuori dei canali ufficiali in modo da ottenere maggiori entrate".
Tali accuse sono "più che inconsistenti", sostengono Good News e Ticketcorner. Gli "intrallazzatori", che in internet offrono biglietti a prezzi esorbitanti già prima della prevendita ufficiale, "fanno arrabbiare anche noi".
Lo scorso 8 gennaio la prevendita - iniziata alle 8:00 del mattino - era durata soltanto dodici minuti. I 45 mila biglietti, venduti dall'organizzatore Good News tramite i canali di Ticketcorner, costavano dai 115 ai 130 franchi. Stando alla SKS, già due giorni prima sulla rete venivano venduti biglietti a prezzi esagerati.
L'organizzazione se l'era presa anche con alltickets.ch, che pochi minuti dopo l'inizio della prevendita ufficiale proponeva biglietti per 550 franchi. Alcuni consumatori avevano inoltre riferito che in passato questo sito forniva ticket originali di Ticketcorner a un prezzo multiplo rispetto a quello scritto sul biglietto stesso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS