Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Diritto di voto a 16 anni, maggiore tutela dei richiedenti asilo giovani e tassa sui riscaldamenti a gas e nafta. Sono queste le tre rivendicazioni adottate nel corso della Sessione dei giovani, conclusasi oggi a Berna.

Le proposte sono state consegnate alla vice presidente del Consiglio nazionale, Christa Markwalder (PLR/BE).

Riuniti nella capitale per quattro giorni, i partecipanti, di età compresa fra i 14 e i 21 anni, hanno elaborato e discusso tematiche come il ricorso all'ingegneria genetica, le sfide energetiche, la protezione dei dati, il diritto d'iniziativa e le possibilità d'impiego dei giovani immigrati, si legge in una nota.

I partecipanti si sono mostrati particolarmente sensibili al tema della migrazione, alle misure da adottare per avvicinare i giovani alla politica e alla sorveglianza dei cittadini da parte dello Stato. Sulla questione degli OGM, i giovani si sono espressi in favore di un prolungamento della moratoria, prosegue il comunicato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS