Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Commissione di sorveglianza per il fondo di compensazione dell'assicurazione contro la disoccupazione (AD) ha deciso a fine giugno di interrompere il "nuovoSIPAD", progetto informatico inteso a rinnovare il sistema di pagamento dell'AD.

I danni ammontano a diverse centinaia di migliaia di franchi. All'inizio del mese in corso è stata raggiunta un'intesa con il fornitore di prestazioni, la società CSC Switzerland GmbH, sulle modalità di interruzione del progetto, si legge in un comunicato odierno della Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Il sistema attuale SIPAD continua a garantire in ogni momento il versamento delle indennità giornaliere agli assicurati, si legge ancora nella nota. La manutenzione è garantita fino al 2021.

Il nuovo progetto è stato accantonato perché sono emerse difficoltà attuative e rischi che hanno pregiudicato il raggiungimento degli obiettivi. Per adottare la sua decisione, la Commissione di sorveglianza si è basata, tra le altre cose, su un parere esterno e sulle raccomandazioni del Controllo federale delle finanze (CDF).

Il danno finanziario causato dall'interruzione del progetto ammonta a diverse centinaia di migliaia di franchi a carico del fondo dell'assicurazione contro la disoccupazione. Entro il primo trimestre 2016 l'ufficio di compensazione valuterà nuove soluzioni per sostituire il sistema attuale.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS