Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SYDNEY - Un aereo che trasportava dirigenti di una compagnia mineraria australiana sarebbe disperso in Congo: a bordo diversi passeggeri tra cui i magnati Geoff Wedlock e Ken Talbot. Lo riferisce la stampa online australiana.
L'aereo con una decina di persone a bordo - precisa il "Sunday Mail" - era partito ieri dall'aeroporto di Yaoundé in Camerun. Circa 25 minuti dopo il decollo si è perso contatto con il velivolo: da allora sono passate 18 ore.
Il velivolo era diretto verso il sito del progetto "Mbalam iron ore", gestito dalla compagnia mineraria Sundance, di cui Wedlock è presidente e di cui Talbot detiene il 14%. Il giacimento di ferro abbraccia il territorio del Camerun, del Congo e del Gabon: la Sundance stima di poter estrarre 35 milioni di tonnellate annue di minerale nei prossimi 20 anni.
La notizia è stata confermata dalla moglie di Wedlock, Barbara: "non abbiamo ancora nessuna notizia, siamo ancora in attesa". Da parte sua la Talbot Group ha confermato che sull'aereo si trovava il numero uno della compagnia, Ken Talbot. Le ricerche, riferiscono i media australiani, sono iniziate immediatamente, e vi partecipa anche un aereo del Congo.

SDA-ATS