Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

POINTE-NOIRE (CONGO BRAZZAVILLE) - Un treno passeggeri è deragliato la notte scorsa nel Congo Brazzaville, ex colonia francese, provocando la morte di almeno 60 persone e il ferimento di oltre quattrocento, di cui molte sarebbero in gravi condizioni.
Il convoglio era in viaggio tra Pointe-Noire e Dolisie, rispettivamente la seconda e la terza città del Congo Brazzaville, situate a un centinaio di chilometri di distanza l'una dall'altra. La linea ferroviaria è vetusta: lunga 510 chilometri, è stata costruita durante il periodo della colonizzazione francese.
Il deragliamento è avvenuto a Yanga, tra le località di Bilinga e Tchitondi, probabilmente a causa dell'eccessiva velocità. Secondo il racconto dei superstiti, la locomotiva e i sei vagoni carichi di passeggeri sono usciti dalle rotaie nell'affrontare una curva: quattro carrozze sono finite in un dirupo. Molte persone sono rimaste incastrate tra le lamiere per ore prima che i soccorritori potessero recuperarle e trasportarle negli ospedali della regione.

SDA-ATS