Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il Consiglio degli Stati ha oggi deciso, con 23 voti contro 19, di imporre una legislazione uniforme a livello nazionale in materia di cani pericolosi. Nella versione della legge adottata dai "senatori", i Cantoni non potranno adottare misure più severe di quelle previste dal diritto nazionale.
Gli Stati si sono basati su una consultazione dei Cantoni realizzata dalla propria commissione preparatoria. Questo lavoro ha rilevato che 22 Cantoni ritengono che sarebbe molto difficile se non impossibile assicurare una buona coordinazione tra le varie leggi cantonali. E 17 si sono detti disposti a rinunciare all'introduzione di disposizioni più severe se il parlamento federale dovesse adottare una legge.
Una minoranza guidata da Géraldine Savary (PS/VD), che trova la norma nazionale insufficientemente restrittiva, avrebbe voluto lasciare ai Cantoni la competenza di adottare provvedimenti più restrittivi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS