Navigation

Consiglio Europa,Turchia viola diritto espressione

La Turchia è nel mirino per il mancato rispetto dei diritti umani. KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 novembre 2019 - 12:55
(Keystone-ATS)

La legge turca su internet "sta direttamente causando numerose violazioni del diritto d'espressione": lo scrive Dunja Mijatovic, commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa.

L'affermazione si trova nella memoria depositata alla Corte di Strasburgo in relazione al ricorso presentato da Wikipedia contro la decisione delle autorità turche di bloccare l'accesso al sito. Un blocco che dura ormai da più di due anni e mezzo.

Secondo Mijatovic "le misure di blocco adottate nei confronti di Wikipedia, anche se eccezionali, non sono un fatto isolato. Sono il sintomo di un problema sistematico che deriva da una parte dall'incompatibilità della legge turca su internet con la convenzione europea dei diritti umani e dall'altra con il fallimento della magistratura di mitigare i difetti della legge".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.