Navigation

Consiglio federale: giurassiana Baume-Schneider non si candida

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 ottobre 2011 - 12:21
(Keystone-ATS)

La consigliera di Stato giurassiana Elisabeth Baume-Schneider (PS) ha annunciato oggi che non intende candidarsi alla successione di Micheline Calmy-Rey in Consiglio federale. La ministra della formazione, della cultura e dello sport ha spiegato che preferisce dedicarsi al suo mandato nel governo cantonale.

Dopo aver consultato la famiglia e il partito "sono arrivata alla conclusione che per me non è il momento opportuno per puntare a un seggio in Consiglio federale", si legge in un comunicato odierno. "Vedo che le candidature annunciate finora sono assolutamente adeguate a rappresentare e difendere i valori del PS", aggiunge la Baume-Schneider.

Sono finora quattro i candidati alla successione di Micheline Calmy-Rey in Consiglio federale. Il Consigliere di Stato vodese Pierre-Yves Maillard, la Consigliera nazionale ticinese Marina Carobbio Guscetti, il Consigliere agli Stati friburghese Alain Berset e consigliere nazionale vallesano Stéphane Rossini.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?