Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le bottiglie di vino da 70 cl possono continuare a essere vendute sul mercato svizzero. È quanto ha deciso il Consiglio federale adottando una nuova ordinanza in proposito. Nello stesso testo, si sottolinea la necessità di correggere le indicazioni di quantità sulle merci preconfezionate e sfuse.

Per rispettare le tradizioni di alcune regioni vinicole, il governo ha quindi deciso di non applicare su suolo svizzero il diritto europeo, che autorizza soltanto l'utilizzo di bottiglie da 75 cl. Le esportazioni verso l'Ue sono invece soggette al diritto comunitario, si legge in un comunicato odierno.

Per permettere ai consumatori di distinguere più facilmente le diverse dimensioni delle bottiglie, il governo ha modificato l'ordinanza sull'indicazione dei prezzi. D'ora in poi, dovrà essere specificato il prezzo unitario, ad esempio per decilitro, anche per il vino. L'indicazione non dovrà essere per forza sull'etichetta: un cartellino sullo scaffale di vendita sarà sufficiente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS