Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale ha deciso oggi di sostenere in modo più consistente il Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF) e il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA), portando i finanziamenti rispettivamente da 20 a 22 milioni di franchi annui e da 14 a 16 milioni annui per il periodo 2014-2016.

La missione principale dell'UNICEF è favorire lo sviluppo e la protezione dei bambini. I programmi e le attività promossi da quest'agenzia dell'ONU mirano a garantire i diritti dei bambini, si legge in un comunicato governativo odierno.

L'UNFPA sostiene invece l'accesso universale alla salute sessuale e riproduttiva, compresi la pianificazione familiare, il rispetto dei diritti alla riproduzione e la riduzione della mortalità materna.

Gli ambiti di attività dei due Fondi combaciano perfettamente con le esigenze e le priorità della cooperazione svizzera allo sviluppo espresse nel Messaggio sulla cooperazione internazionale 2013–2016, continua la nota. Con l'adozione di questo messaggio, il Parlamento ha confermato di voler portare, entro il 2015, allo 0,5% del prodotto interno lordo (PIL) i fondi destinati alla cooperazione svizzera allo sviluppo.

SDA-ATS