Navigation

Consiglio federale avalla export Pilatus a Emirati Arabi Uniti

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 maggio 2011 - 11:03
(Keystone-ATS)

Gli Emirati Arabi Uniti (EAU) figurano tra i Paesi più stabili della regione del Golfo dal punto di vista politico ed economico. Questo è uno dei motivi che ha spinto il Consiglio federale ad approvare oggi l'esportazione in questo Paese di aerei d'addestramento Pilatus PC-21. Una decisione negativa sarebbe stata sproporzionata.

Più precisamente, l'esecutivo si è limitato a rinnovare un'autorizzazione per l'esportazione di aeromobili militari nel Paese mediorientale concessa due anni fa. Nel 2009, infatti, la ditta Pilatus di Stans si era aggiudicata la commessa per le forze aeree degli EAU. Il 13 maggio di quell'anno il governo aveva dato il suo benestare all'esportazione di 25 PC-21 in sostituzione dei vecchi PC-7 forniti dalla Svizzera negli anni '90.

"Dal momento che - indica una nota della Segreteria di Stato dell'economia - l'attuale autorizzazione è prossima alla scadenza e finora è stata esportata solo una piccola parte dei beni ordinati, la ditta produttrice ha presentato una richiesta di rinnovo dell'autorizzazione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?