Navigation

Consiglio federale contrario all'elezione da parte del popolo

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 maggio 2012 - 13:20
(Keystone-ATS)

Il Consiglio federale non desidera essere eletto dal popolo. Ha di conseguenza raccomandato al parlamento di respingere l'iniziativa popolare dell'UDC, senza opporle un controprogetto. Secondo l'esecutivo minaccerebbe la stabilità delle istituzioni.

Per il governo, l'iniziativa mira a risolvere un problema che in realtà non esiste, dato che l'elezione dei consiglieri federali da parte del parlamento è un processo sperimentato da tempo. Se eletti dal popolo, i ministri sarebbero in balia dell'influsso dei partiti. La credibilità del governo verrebbe meno, così come il principio della collegialità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?