Navigation

Consiglio federale ha concluso la sua passeggiata

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 luglio 2011 - 18:26
(Keystone-ATS)

Cultura, economia e la Ginevra internazionale sono stati al centro della seconda giornata della tradizionale passeggiata estiva del Consiglio federale, nel cantone di provenienza della presidente della Confederazione. Micheline Calmy-Rey ha accompagnato i colleghi all'"Espace Rousseau", alla sede della Rolex e quindi al Palazzo delle Nazioni, prima dell'aperitivo finale e l'incontro con la popolazione.

Proprio l'incontro con la popolazione, al "Signal de Bernex", è stato il momento più simpatico, con una Calmy-Rey che ha suscitato applausi e una certa ilarità quando ha detto che Ginevra e Berna si assomigliano. "Sono come una vecchia coppia - ha affermato - mugugnano e borbottano, ma non possono fare a meno uno dell'altro". Gli applausi sono quindi raddoppiati di intensità quando è stato annunciato che proprio oggi la presidente della Confederazione festeggia il suo compleanno.

Nel Domaine de Châteauvieux a Satigny, la Calmy-Rey ha fatto da cicerone nel centro storico di Ginevra dove, nel 1712, nacque il "cittadino di Ginevra", Jean-Jacques Rousseau. I consiglieri federali hanno visitato la casa natale - oggi un museo - del filosofo dell'Illuminismo, rivivendone vita e opere attraverso le parole di uno storico. L'anno prossimo la città di Ginevra festeggerà il 300mo anniversario della nascita del filosofo con un progetto intitolato "Rousseau per tutti".

L'Esecutivo si è quindi poi recato nella sede di Rolex SA a Ginevra, per proseguire verso il Palazzo delle Nazioni, la sede principale dell'ONU in Europa e la seconda sede al mondo dopo quella di New York. Qui ha incontrato il nuovo Direttore generale e massimo rappresentante dell'ONU in Europa, Kassym-Jomart Tokayev, che ha guidato i consiglieri federali e la presidente attraverso il Palazzo e li ha poi invitati a pranzo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?