Navigation

Consiglio federale vuole inasprire sanzioni per reati borsistici

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2011 - 15:06
(Keystone-ATS)

Le manipolazioni dei corsi di borsa saranno reati per tutti gli attori della piazza finanziaria. Il Consiglio federale ha trasmesso ieri alle Camere un inasprimento della legge sulle borse, che contempla multe fino a 10 milioni di franchi.

Il reato insider dovrebbe essere esteso a chiunque sfrutti informazioni confidenziali. Inoltre sia le operazioni insider, sia la manipolazione dei corsi diventerebbero reati da cui può dipendere un procedimento per riciclaggio.

Secondo il progetto, il perseguimento e il giudizio di entrambe le fattispecie penali passeranno dalle autorità cantonali al Ministero pubblico della Confederazione e al Tribunale penale federale. L'insider trading e la manipolazione del mercato saranno vietati per tutti i partecipanti, anche per gli hedge-fonds e per gli investitori privati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?