Navigation

Consiglio Stati: in totale 309 mandati in consigli amministrazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2011 - 13:23
(Keystone-ATS)

I 46 "senatori" usciti dalle recenti elezioni federali sono presenti complessivamente in 309 consigli di amministrazione di società, aziende, federazioni e fondazioni. Lo afferma, in uno studio presentato oggi, il servizio di informazioni economiche Credita.

Al primo posto, con 118 mandati, figurano i consiglieri agli Stati del Partito liberale-radicale, seguiti dai colleghi del Partito popolare democratico (108). Gli undici rappresentanti del Partito socialista esercitano 36 mandati e i cinque dell'UDC (+ il senza partito Thomas Minder) 24.

In totale la media è di 6,7% rappresentanze a testa, percentuale che varia a seconda dei gruppi politici: 10,7 tra gli eletti PLR, 8,3 per il PPD, 4,5 per i Verdi (il vodese Luc Recordon e il ginevrino Robert Cramer hanno insieme 9 mandati) e 3,3 per i socialisti. In fondo alla classifica si situano i Verdi liberali - Verena Diener (ZH) e Markus Stadler (UR) detengono complessivamente 3 mandati - mentre l'unico "senatore" del PBD Werner Luginbühl è presente in undici consigli.

Sul piano individuale i consiglieri agli Stati con il maggior numero di mandati sono Felix Gutzwiller (PLR/ZH) a quota 23, seguito da Filippo Lombardi (22), dall'obvaldese Hans Hess (PLR; 20), dai lucernesi Georges Theiler (PLR) e Konrad Graber (PPD), 18 ciascuno, e dal friburghese Urs Schwaller (PPD; 15). Secondo Credita, i consiglieri agli Stati sono più presenti nei vari cda rispetto ai consiglieri nazionali: la media tra i deputati della Camera del Popolo è infatti di 3,9 soltanto.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?