Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ALTDORF - Le ultime speranze del PPD urano di mantenere il seggio nel Consiglio degli Stati sono andate in fumo: dopo il ritiro di Heidi Z'graggen, giunta seconda al primo turno di votazione, anche Josef Arnold, membro del governo cantonale, ha fatto sapere che non parteciperà, malgrado le sollecitazioni del partito, al ballottaggio in programma il 25 aprile.
Continuerò a lavorare con tutte le forze nell'esecutivo cantonale: "questo è il mio compito", ha fatto sapere Arnold. Proprio su di lui il partito aveva giocato l'ultima carta nel tentativo di salvaguardare il mandato appartenuto al dimissionario Hansruedi Stadler.
Al primo turno, svoltosi il 7 marzo, nessuno dei candidati in lizza ha raggiunto la soglia della maggioranza assoluta: in testa, e in modo netto, si è piazzato Markus Stadler, che non appartiene a nessuna formazione politica, davanti alla Z'graggen, candidata ufficiale del PPD e responsabile del dipartimento cantonale della giustizia, cui andavano i favori dei pronostici.
Tre giorni più tardi Heidi Z'graggen ha annunciato il proprio ritiro dalla corsa elettorale, seguita a ruota dal terzo candidato in lizza, il Verde Alf Arnold. Markus Stadler, a questo punto, è praticamente certo di essere eletto nel Consiglio degli Stati. Sul piano nazionale la sua nomina non provocherà cambiamenti negli equilibri politici: il futuro "senatore" ha infatti annunciato che si assocerà al gruppo parlamentare del Partito popolare democratico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS